Concorrenza Sleale Interna ed Esterna 2017-07-08T20:14:46+00:00

CONCORRENZA SLEALE INTERNA ED ESTERNA

Secondo l’articolo 2598 del Codice Civile rientrano nel concetto di concorrenza sleale:

  • gli atti idonei a creare confusione con i prodotti o con l’attività dei concorrenti, ossia atti per mezzo dei quali si cerca di far credere che il proprio prodotto provenga da un’impresa concorrente di maggiore prestigio, imitando i segni distintivi altrui (ditta, insegna e marchio) o, più spesso, imitando la forma del prodotto, la sua confezione o la sua etichettatura;

 

  • gli atti denigratori di prodotti altrui o diretti ad appropriarsi di pregi che invece appartengono a prodotti o imprese altrui; si tratta di atti con cui si diffondono notizie e apprezzamenti che discreditano prodotti e attività dei concorrenti, ad esempio ricorrendo alla cosiddetta pubblicità comparativa con la quale si esaltano le qualità del proprio prodotto criticando quelle del prodotto concorrente;

 

  • ogni altro atto contrario alla correttezza professionale. Vengono compresi in questa categoria, ad esempio, lo spionaggio industriale e il cosiddetto storno di dipendenti, cioè l’azione volta a sottrarre al concorrente i dipendenti più validi o quelli più informati sui segreti aziendali.

 

Gli investigatori di Top Secret Investigations, in collaborazione con gli avvocati del nostro team, effettuano accertamenti per raccogliere prove concrete che documentino la concorrenza sleale ed ogni altra violazione all’articolo 2598 del Codice Civile.

Al termine dell’attività investigativa, il cliente riceve una Relazione Informativa dettagliata per far valere i propri diritti in sede giudiziale ed ottenere un risarcimento del danno subito, nonché la possibilità di avvalersi dei nostri Studi Legali convenzionati.