Accertamento Aliunde Perceptum 2017-07-08T20:37:16+00:00

ACCERTAMENTO ALIUNDE PERCEPTUM

Nell’ambito del diritto del lavoro si fa riferimento all’aliunde perceptum in relazione alla fattispecie del licenziamento illegittimo.

L’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori (Legge 20 maggio 1970, n. 300) stabilisce che in caso di licenziamento illegittimo il datore di lavoro, oltre alla reintegrazione nel posto di lavoro, è obbligato a versare al lavoratore tutte le retribuzioni dal giorno del licenziamento fino a quello della effettiva reintegrazione ed una indennità risarcitoria pari ad almeno 5 mensilità di retribuzione.

Ma mentre quest’ultima non può essere ridotta, il risarcimento consistente nel versamento di tutte le retribuzioni dal giorno del licenziamento a quello della reintegrazione può, in alcuni casi, essere ridotto.

Tale riduzione è possibile quando il lavoratore illegittimamente licenziato ha trovato un nuovo lavoro per il quale ha percepito la relativa retribuzione, il cosiddetto aliunde perceptum.

Per la riduzione dell’importo del risarcimento il datore di lavoro dovrà dimostrare che il dipendente, durante il periodo di interruzione del rapporto, ha trovato una nuova occupazione per la quale ha percepito i relativi redditi da lavoro subordinato o autonomo.

Top Secret Investigations svolge investigazioni dirette a raccogliere informazioni sulle fonti di reddito da lavoro ufficiale e non ufficiale successive al licenziamento.

Al termine della fase investigativa, i nostri esperti redigono e consegnano una Relazione Informativa completa e dettagliata che consente al cliente di ridurre o annullare completamente la richiesta risarcitoria dell’ex dipendente.